Consultabili le aree verdi di competenza A.S.Ter.

A.S.Ter., da sempre, per lo svolgimento della propria attività, ha utilizzato l’informatizzazione cartografica dei beni, di cui cura la manutenzione in base al Contratto di Servizio con il Comune di Genova, attraverso la georeferenziazione degli stessi sulla mappa della città.

In ottemperanza alle recenti leggi sulla trasparenza, intesa come indirizzo di amministrazione ‘aperta’ al servizio del cittadino, A.S.Ter. fornisce oggi un segnale concreto rendendo pubblici e disponibili dati relativi alle aree verdi di propria competenza.

Sul sito, in homepage e nell’ apposita sezione dei servizi sul verde pubblico, sono pubblicate ed evidenziate con colori diversi, separatamente per ciascuno dei nove Municipi, le tre macro categorie di ‘verde orizzontale’ alle quali è rivolta l’attività manutentiva aziendale:

  • parchi e ville
  • giardini
  • aiuole, verde ornamentale e bordure stradali

Ogni singolo oggetto è etichettato e ‘raggiungibile’ tramite ricerca per indirizzo o semplice navigazione nella mappa del Municipio di appartenenza.

Questo rappresenta il primo passo di un percorso di progressiva apertura, nell’ottica della partecipazione, della collaborazione tra azienda e cittadini e della condivisione del proprio patrimonio informativo. Progressivamente saranno resi disponibili ulteriori dati relativi ai settori di competenza aziendale.

visita la pagina dedicata QUI

cerchio-aree-verdi-spiegazione-2-aster-1

“La sicurezza ti mette le ali”

Oggi  24 maggio il piazzale dell’Aeroporto Cristoforo Colombo diventa un circuito all’interno del quale 50 bambini, tra i 6 ed i 10 anni, potranno imparare con gli agenti della Stradale le prime regole del Codice della Strada: avranno a che fare con la velocità, il casco e le cinture e potranno guidare delle microcar elettriche per provare l’ebbrezza della guida.

Al termine del percorso stradale, la Polizia di Frontiera accompagnerà i piccoli per “partire” verso un continente lontano: ottenuto il “passaporto” ed oltrepassato il gate, i bambini potranno accedere agli aerei, questa volta veri, che li attenderanno in pista.

La manifestazione è organizzata dalla Polizia Stradale, con la partecipazione della Polizia di Frontiera.

A.S.Ter. è tra gli sponsor ufficiali della manifestazione.

sicurezza 6    sicurezza 5 sicurezza 4

Maggio e le rose in fiore

A metà primavera, la regina dei giardini è la rosa, anzi le rose.

Si calcola che esistano ( o comunque siano state create) oltre 30.000 varietà di rose, tanto che molte di queste sono irreperibili anche presso le collezioni più fornite. Un piccolo “spaccato” di questo mondo variopinto e profumato è godibile ora ai Parchi di Nervi, dove la fioritura del roseto (che quest’anno compie 45 anni) è al massimo stagionale. Con la cura dei giardinieri di Aster e dei botanici che vi si dedicano, tutte le rose recentemente introdotte sono raggruppate e cartellinate in aiuole tematiche, pronte a deliziare ed estasiare i vostri occhi.

13214510_10209414444788808_1586928479_o_MG_0013                                                                13199226_10209414453189018_956645912_o

Replica alla segnalazione del 5 maggio 2016, pubblicata su la rubrica “LA MIA CITTA’ ” de IL SECOLO XIX, dal titolo: “Asfalto da rifare in via Fabrizi”

In riferimento alla segnalazione pubblicata, in data odierna, da codesta testata a pag. 23, si rende noto che la situazione di criticità, causata da apparati radicali di alberature private, dovrebbe essere definitivamente risolta nel corso della prossima settimana.

In data 08 febbraio u.s. abbiamo provveduto a segnalare la situazione di potenziale pericolo, a seguito di pronto intervento su indicazione della Polizia Municipale (solo apposizione di segnaletica di pericolo). Le alberature coinvolte – pini domestici – sono diverse, e fanno riferimento a due diversi condomini (civ. 11 di via Fabrizi e limitrofo).

Dei due Amministratori, verbalizzati dalla P.M., uno si è reso disponibile ad intervenire. Il secondo ha “temporeggiato” a lungo. Alla fine si è ritenuto (sentita la P.M.), d’intervenire immediatamente dopo il parziale ripristino, eseguito appunto a cura del primo amministratore citato.

Si è provveduto pertanto alla chiusura fisica (mediante utilizzo di transenne metalliche tipo manifestazione, solidamente ancorate al suolo) di un’ampia porzione di carreggiata, fortemente deformata dalle radici private.

A seguito del nostro intervento (peraltro effettuato nella giornata di ieri, Mercoledì 4 maggio), anche il secondo Amministratore coinvolto, per lungo tempo “titubante”, ci ha contattato per garantirci il suo intervento nel corso della prossima settimana.

Tutta l’attività che abbiamo svolto, con costanza, in queste settimane / mesi e’ stata costantemente coordinata con il locale Distretto di P.M. (IX-Levante).
Distinti saluti.

dott.ssa Maria Paola La Magna

Responsabile Ufficio Comunicazione

 

 

A.S.Ter. interviene sulle palme di Castello D’Albertis

Nel parco circostante il Castello D’Albertis ASTer ha eseguito la potatura delle palme presenti: si tratta di 20 esemplari Phoenix canariensis, palma delle canarie, di altezza compresa fra i 5 ed i 15 metri.

Nel parco circostante il Castello D’Albertis sta per terminare la potatura delle palme presenti: si tratta di 20 esemplari Phoenix canariensis, palma delle canarie, di altezza compresa fra i 5 ed i 15 metri.

In effetti si dovrebbe correttamente usare il termine pulizia e non potatura, poiché con questa operazione vengono rimosse le foglie ormai secche rimaste sulla pianta.

In natura le foglie secche hanno una funzione di protezione del fusto dal freddo o , in posizioni esposte, dal vento salino e  quindi dal punto di vista biologico andrebbero mantenute ma in ambito urbano, prioritariamente per ragioni di sicurezza, le foglie vengono rimosse.

Per ormai consolidate pratiche colturali e di giardinaggio,  le parti terminali delle foglie immediatamente sottostanti a quelle verdi vengono tagliate in modo da realizzare una corona più larga del fusto caratterizzandole a seconda delle tradizioni locali  che variano appunto da luogo a luogo.

rIMG_3439RIMG_3443R