Sono in corso i lavori di riprofilatura dell’alveo del torrente Leira a Voltri

Il 13 febbraio sono iniziati i lavori nell’alveo del Torrente Leira in prossimità del cimitero comunale in Via Ovada.

I lavori consistono nell’eliminazione della vegetazione infestante, non di pregio costituita essenzialmente da essenze arbustive- rovi- canneti e alberi di piccolo fusto quali fichi e faggi, presente lungo le sponde.

In contemporanea si procede alla riprofilatura dell’alveo incanalando il flusso dell’acqua al centro alveo e, lungo le sponde, alla disostruzione degli sfoci dei colatori laterali.

Il termine dei lavori è previsto entro i primi giorni di marzo.

Per la realizzazione dell’intervento vengono utilizzati i seguenti mezzi d’opera di grosse dimensioni:

-Escavatore Volvo di ql 140 munito di trincia forestale, che serve per triturare la vegetazione sminuzzando la parte aerea senza intaccare l’apparato radicale che stabilizza le sponde

-Pala cingolata caterpillar 963 di ql 240

-Escavatore caterpillar 336 di ql 380, che movimenta il materiale di grossa dimensione consentendo alla pala cingolata il suo riposizionamento spondale.

I lavori sono eseguiti totalmente da personale ASTer specializzato in interventi nei corsi d’acqua.

 

Inaugurato il restyling di Via Bruno Buozzi

Metropolitana di Genova-Ampliamento Deposito di Materiale Rotabile -Sistemazione Superficiale di Via Buozzi /Via Adua -Completamento lavori Lotto 1: Parcheggio Ponente

Sono stati completati i lavori di sistemazione superficiale e arredo urbano della copertura del deposito della metropolitana in Via Buozzi – 1° lotto (Parcheggio Ponente), su progetto esecutivo e realizzazione a cura di A.S.Ter.

La copertura del deposito ospita un parcheggio di interscambio con la metropolitana, separato dal nuovo marciapiede lungo il lato mare di via Buozzi, da una serie di aiuole con funzione di schermatura visiva.

Il marciapiede è stato ampliato rispetto al preesistente ed ospita sia il  percorso pedonale sia la pista ciclabile a doppio senso di marcia.

Le finiture e gli arredi urbani riprendono soluzioni già adottate nella passeggiata a mare sul Viadotto Imperiale ed elementi presenti nella fascia pedonale sull’altro lato di Via Buozzi.

La pista ciclabile è pavimentata in conglomerato bituminoso trasparente con inerti chiari, che assume un colore rosato e si distingue dal percorso pedonale, pavimentato in piastrelle di cemento 16 pani di colore grigio (della stessa tipologia di quelle presenti lato palazzi).

In corrispondenza dell’attraversamento semaforico di piazza San Teodoro e della fermata della metropolitana é stato creato un piccolo spazio belvedere, pavimentato in doghe di materiale composito a base di legno e polimeri e arredato con panche in legno “trono” a schienale alto, che sarà completato con pannelli laterali in lamiera forata di schermatura.

Le nuove aiuole che separano il parcheggio dal marciapiede sono state realizzate in muratura con rivestimento di lamiera forata 6/8 mm sp. 1mm in ferro zincato verniciato e rifinito con copertina in lamiera piena.

L’allestimento verde delle fioriere, attrezzate con stratigrafia “a tetto verde” e dotare di impianto d’irrigazione automatica, in analogia con le essenze già presenti nelle aiuole lato palazzi, consiste in arbusti di Oleandro sempreverde al centro delle vasche e in arbusti di Tamerice a foglia caduca, disposte a macchia agli estremi di ogni fioriera

I parcheggi sono disposti lato mare a pettine e lato aiuole a correre, con una capacità complessiva di 181 parcheggi auto, con posti riservati ai disabili in prossimità di attraversamenti pedonali.

Sono individuati con segnali podotattili i servizi (fermata bus, accesso alla metropolitana, aree di sosta) e i percorsi senza barriere architettoniche per tutti gli utenti.

Il nuovo impianto di illuminazione pubblica nel parcheggio è stato realizzato con apparecchi a led.

E’ previsto un 2° lotto di lavori di completamento, già finanziato, che comprende la realizzazione del parcheggio residenti, Parcheggio Sud, accessibile da Via Adua, di un’area pedonale attrezzata, e la sistemazione provvisoria del nodo semaforizzato fra Via Buozzi e Via Adua, per l’accesso all’area di Ponte Parodi, in attesa della realizzazione della futura Rotatoria.