Iniziata la rimozione di detriti e vegetazione dagli alvei. Un cronoprogramma che proseguirà per tutta l’estate. In primo piano Chiaravagna, Fereggiano, Bisagno e Varenna. Sul territorio cittadino insistono 250 chilometri di corsi d’acqua di cui circa la metà tombinati. Fanghella: “Un territorio fragile, il nostro sul quale è necessaria un’incessante opera di monitoraggio e di costante e operosa vigilanza. Il lavoro di prevenzione è cruciale, insieme naturalmente al proseguimento dei grandi cantieri per la messa in sicurezza del territorio”

leggi di più http://www.comune.genova.it/content/mitigazione-dei-rischi-idrogeologici-parte-il-piano-straordinario-di-pulizia-di-rivi-e-torre