portello asterPiazza Portello è interessata in questi giorni dalla realizzazione, all’interno delle pavimentazioni esistenti, di percorsi guida per non vedenti rispondenti alle vigenti norme dette “codici Loges”.
Il sistema LOGES è un linguaggio, riportato attraverso impronte sulla pavimentazione, riconoscibile da parte dei non vedenti attraverso: il senso tattile plantare, il senso cinestesico, attivato dalla sensazione di dislivello, o attraverso la guida del bastone lungo bianco.
Si compone di impronte principali (codici) o di primo livello che sono il Percorso Rettilineo e l’Arresto Pericolo, o di secondo livello che serve ad informare l’utilizzatore di particolari situazioni quali la presenza di un semaforo, di una mappa tattile, di un telefono, in genere di un servizio o di dover prestare una particolare cautela, quale una scala a salire
Sono di secondo livello anche i codici indicanti variazioni del percorso come la Svolta ad Angolo e l’Incrocio.
I codici Loges sono mezzi per l’abbattimento delle barriere architettoniche e risultano particolarmente utili in tutti quegli ambienti pubblici dove esistono pericoli per l’incolumità delle persone, assenza di guide naturali o per fornire informazioni dettagliate a consentire la scelta, tra i possibili percorsi, per il raggiungimento del servizio d’interesse tra quelli forniti dalla struttura visitata.
pavimentazione - asterL’intervento in Piazza Portello prevede la realizzazione dei percorsi fronte accesso Ascensore AMT Portello – Castelletto e su tutti gli attraversamenti pedonali presenti nella zona, individuabili in:
attraversamento Portello / Via Caffaro; attraversamento da incrocio con Via Caffaro a Salvagente centrale sede della fermata AMT, attraversamento da salvagente centrale a Via Interiano sia lato monte che lato mare.

L’intervento è completato dall’adeguamento dell’impianto semaforico di Piazza Portello col sistema sonoro per ipovedenti su tutti gli attraversamenti pedonali.
I sistemi per ipovedenti che saranno installati, sono di ultima generazione e soprattutto, sono del tipo “omologato” dal vigente “Codice della Strada”.
Tale omologazione è vincolante per il rilascio poi del certificato di esecuzione a regola d’arte.
In pratica ogni attraversamento funzionerà col sistema di chiamata pedonale; ogni cittadino troverà sulla palina posta normalmente a destra dell’attraversamento semaforizzato, un pulsante per prenotare un ciclo semaforico di attraversamento pedonale. In realtà la pulsantiera è dotata di un secondo pulsante, posto nella parte inferiore della stessa ed individuabile al tatto dalla persona ipovedente; premendo questo secondo pulsante, oltre alla prenotazione del ciclo di attraversamento, si attiverà il sistema sonoro che guiderà l’attraversamento del non vedente. In poche parole il sistema sonoro si attiva solo ed esclusivamente su richiesta effettuata col pulsante dedicato alle persone ipovedenti che troveranno questo riferimento anche grazie alla lettura tattile dei codici loges installati a terra.
L’intervento di natura impiantistica verrà realizzato a cura diretta di A.S.Ter con proprie maestranze, mentre la parte edile con il supporto di ditte di fiducia.
Il termine dei lavori è previsto entro la fine del prossimo mese di marzo.