ASTer continua a essere protagonista di interventi di riqualificazione che restituiscono spazi di valore alla comunità: mercoledì 26 aprile sono stati inaugurati  i lavori di restyling di Piazza Paolo da Novi alla presenza delle Autorità cittadine.

Il progetto di riqualificazione della piazza è stato redatto internamente, come pure la Direzione dei Lavori, ed  ha avuto come obiettivi il recupero del valore ornamentale del verde che arreda la piazza e che costituisce parte integrante della composizione, la riorganizzazione degli spazi destinati alle diverse attività e dei percorsi per migliorare la fruizione e recuperare la funzione della piazza come spazio di aggregazione, garantendo la leggibilità dell’assetto compositivo originario.

In quest’ottica è stato realizzato il rinnovo dei filari alberati delle aiuole di perimetrazione della piazza, l’eliminazione dei parcheggi moto che invadevano le aiuole longitudinali e angolari, la sostituzione della pavimentazione in conglomerato bituminoso con pavimentazione naturale e drenante nelle zone alberate pedonali, l’inserimento di attraversamenti pedonali di collegamento tra percorsi su marciapiedi, spazi per la sosta e aiuole.

La circolazione veicolare nei controviali è stata mantenuta, mentre nuovi  attraversamenti pedonali, oltre a quelli già presenti sulle intersezioni, sono stati creati in continuità con l’asse longitudinale delle aiuole alberate, al fine di creare un percorso pedonale preferenziale continuo privo di barriere architettoniche e dotato di segnalamenti podotattili. Si precisa che gli attraversamenti sono stati realizzati in conglomerato bituminoso trasparente tipo Trasbit e delimitati con bordi in granito, per dare continuità, anche visiva, alle zone pedonali rispetto alla sede carrabile.

La forma delle aiuole originarie è stata mantenuta, ma le aree che ospitano le alberate sono state ripavimentate in “CALCESTRE”, una pavimentazione drenante e naturale in graniglia di marmo di diverse pezzature. Intorno agli alberi è stata garantita un’area di rispetto come previsto dal nuovo Regolamento Comunale del Verde.

Nell’ambito del restyling della Piazza è stato realizzato anche un nuovo impianto di illuminazione sia dal punto di vista dell’alimentazione elettrica con nuovi cavidotti e cavi elettrici sia dal punto di vista illuminotecnico con l’impiego di apparecchi illuminati della stessa tipologia di quelli già utilizzati nell’isola centrale ma con tecnologia a led e con ottica stradale per l’illuminazione veicolare e con ottica ciclo/pedonale per l’illuminazione pedonale; entrambi gli apparecchi sono stati installati, in modo contrapposto, sul medesimo palo al fine di non ingombrare eccessivamente l’area pedonale su cui sono stati posati.

Il progetto d’insieme, realizzato in più lotti in funzione dei finanziamenti disponibili, ha compreso riassumendo in sintesi, le seguenti sistemazioni:

AIUOLE

  • sostituzione degli alberi dei filari (messa a dimora di n. 22 Robinia pseudoacacia Bessoniana) e realizzazione impianto di irrigazione
  • potenziamento della rete bianca
  • sostituzione dei vecchi bordi ammalorati con nuovi in granito grigio
  • sostituzione della pavimentazione impermeabile in asfalto in cattive condizioni, a causa della spinta delle radici degli alberi, con una nuova pavimentazione naturale drenante stabilizzata, ad uso esclusivamente pedonale
  • abbattimento barriere architettoniche (scivoli e piastrelle podotattili per ipovedenti)
  • posa di nuove panchine
  • nuovo impianto di illuminazione a led per area pedonale e carrabile
  • nuovo attraversamento pedonale a collegamento tra aiuola angolare e longitudinale
  • ricollocazione fontanella su area pedonale
  • rifacimento del manto erboso dell’area verde dell’aiuola angolare
  • sistemazione di nuovi cestini gettacarte a cura di AMIU

MARCIAPIEDI

  • sostituzione dei vecchi bordi con bordi di arenaria di recupero rilavorati
  • rifacimento della pavimentazione in asfalto con adeguata pendenza trasversale
  • abbattimento barriere architettoniche (scivoli e piastrelle podotattili per ipovedenti).