Alla foce del torrente Branega a Genova Prà è in corso un importante intervento di eliminazione del materiale di sovralluvionamento che le intense piogge dell’ultimo periodo hanno portato a valle. E’ noto che il lavoro dei corsi d’acqua è anche di “trasportare le montagne al mare” in questo caso è stato proprio così.
Infatti, sulle alture di Prà vi sono dei versanti in frana che con l’azione delle acque meteoriche di dilavamento, rilasciano il materiale che il fiume porta a valle.WP_20150318_013
Il materiale trasportato si accumula dove la forza di trasporto dell’acqua diminuisce e si sedimenta. E’ proprio quanto accaduto alla foce del fiume, nella zona dove il corso d’acqua dà origine al “canale di calma”, creando criticità alla defluenza idrica.
Poiché nel “canale di calma” si svolgeranno prossimamente le gare agonistiche di canottaggio, alcune di carattere nazionale, è necessario il posizionamento delle linee di separazione delle corsie, finalità non ultima di questo lavoro di pulizia dell’alveo.
ASTER, su incarico della Civica Amministrazione, con proprio personale ed i mezzi aziendali sta provvedendo a liberare lo specchio d’acqua dai sedimenti che, dopo attenta caratterizzazione, vengono trasportati per essere utilizzati quale materiale di riempimento alla Marina Aeroporto.
I volumi da allontanare sono rilevanti: circa mc 4.000 da ammassare, far asciugare e caricare su autocarro per avviarli a idoneo conferimento.
I lavori, pur procedono celermente, dureranno ancora sino a fine marzo.