Al termine del periodo natalizio ci sarà la rimozione dell’albero che era  stato scelto dal Parco Regionale dell’Aveto tra le piante destinate al taglio,  nell’ambito di un programma di  riqualificazione e rinaturalizzazione delle foreste che comportano tagli selettivi di molte conifere di impianto artificiale, tra cui Abeti rossi e bianchi, per una loro graduale sostituzione con le latifoglie naturali (Faggi, Aceri).albero di natale ASTER

Le attività di rimozione e smaltimento saranno effettuate da ASTER e rivestiranno un significato ecologico  in coerenza con la scelta della pianta.
In particolare i rami verranno triturati utilizzando una cippatrice, all’interno di un apposito cantiere gestito da ASTER.

Il prodotto ottenuto, detto “cippato”,  verrà successivamente immagazzinato nelle aree tecniche dell’Azienda per poi essere riutilizzato nella manutenzione delle aiuole e dei giardini genovesi, come “pacciame”, ovvero materiale naturale che impedisce la crescita di vegetali infestanti, mantenendo altresì l’umidità del terreno.

Tutta l’iniziativa, dall’approvvigionamento dell’albero  allo smaltimento, ha quindi una significativa valenza ecologica  a 360 gradi.