L’Azienda nelle ultime settimane, ha ultimato importanti lavori per migliorare la defluenza idrica dei corsi d’acqua cittadini.

Tra questi riveste particolare importanza l’intervento di sgombero effettuato nel tratto terminale del torrente Geminiano che, a valle di via Bolzaneto, è consistito nella rimozione dall’alveo di più di  2000 metri cubi di materiale, facilitando la defluenza nel torrente Polcevera. Un altro intervento che merita di essere menzionato è stato effettuato nel rio Figoi, dove le maestranze di A.S.Ter. hanno provveduto allo sgombero delle vasche sghiaiatrici, poste a monte dell’omonimo complesso sportivo di via Borzoli,  che costituivano un potenziale pericolo di inondazione per le piscine. In questo caso, sono stati allontanati circa 400 metri cubi di materiale dall’alveo del rio Torbella, presso via Vezzani, ed è stata tagliata la vegetazione infestante per facilitare la defluenza. Sta invece per essere ultimata, nell’alveo del torrente Bisagno, la briglia di laminazione all’altezza del Cimitero di Staglieno, che regolarizza la soglia di defluenza dell’acqua.

In merito alle modalità di esecuzione degli interventi di riordino vegetazionale, va segnalato che A.S.Ter. esegue la triturazione o il taglio alla radice, in modo da non  pregiudicare l’apparato e permettendo quindi  la rivegetazione stagionale della pianta stessa.

Gli interventi finalizzati alla messa in sicurezza dei corsi d’acqua vengono infatti eseguiti avendo ben presente le realtà ambientali e nel maggior rispetto possibile della fauna presente.

Per questo motivo, A.S.Ter. programma tali lavorazioni alla fine della stagione secca, quando la maggior parte degli uccelli nidificanti (germani reali, fagiani, oche ed anatre, aironi cinerini, corrieri ) hanno esaurito il periodo di cova  e di crescita dei piccoli e quando gli anfibi si sono spostati in aree ove è presente l’acqua in permanenza.