In riferimento all’articolo emarginato che riporta dati economici relativi agli interventi in C.so Europa, in modo distorto e assolutamente incomprensibile per i non addetti ai lavori, rileviamo che i costi riportati non sono confrontabili se non a seguito delle seguenti precisazioni.

  •  Il costo del I° lotto, fatturato da A.S.Ter., ammonta in toto ad € 802.711,72, che addizionato dell’IVA al 22%, corrisponde effettivamente ai 000 riportati dall’articolo, per una lunghezza del percorso pari a 540 m .

Il costo unitario a fine lavoro, “non ivato” risulta quindi di 1.486,5 €/m .

  • Per quanto riguarda il II° lotto, vero è che l’appalto assegnato alla Ditta privata è pari a €  591.688,95 ma esclusa l’IVA. Se calcoliamo l’IVA analogamente a quanto fatto per A.S.Ter., l’importo complessivo è pari a € 721.860,519. Ma la lunghezza del percorso in questo caso è solo di 344 m e quindi il costo unitario, sempre al netto di IVA, è di 720 €/m . Precisiamo che questo è il costo al momento, a lavoro ancora in corso, ovvero non è comprensivo di eventuali varianti e/o riserve, che saranno note soltanto all’atto della consuntivazione finale.

Pertanto già ora A.S.Ter. risulta più economica rispetto alla Ditta privata, che ha un costo superiore del 15,70%.

Il Presidente e Amministratore Delegato

dott. ing. Giorgio Fabriani