dopo 3I lavori di riqualificazione di Mura delle Cappuccine sono parte di un più ampio programma di interventi straordinari detto “PIANO STRAORDINARIO MANUTENZIONI 2015” voluto e finanziato dal Comune di Genova al fine di sanare alcune situazioni di forte degrado che interessano varie zone della città.

L’intervento ha recuperato alla vivibilità e fruibilità un tratto di passeggiata che si sviluppa per circa  400 m sul tracciato delle mura cinquecentesche della città. Il tratto di intervento è localizzato da Mura delle Cappuccine all’innesto con le Mura del Prato.

Il progetto,  approvato dalla Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio della Liguria, oltre al proposito di sanare una grave situazione di degrado, ha avuto come obiettivo la riappropriazione da parte della città di un elemento importante del proprio patrimonio storico-culturale, quali sono le mura che la cingevano nella sua fase di massimo splendore.

Si è quindi pensato di realizzare un percorso con funzione di belvedere anche per i turisti, di passeggiata per tutti, essendo pianeggiante e quindi adatta anche a disabili e genitori con bambini, di area di svago per visitatori e pazienti dell’adiacente ospedale Galliera, nonché per gli studenti del sottostante liceo e scuola media.dopo 1

E’ stata quindi realizzata una nuova pavimentazione per il tracciato pedonale, realizzata con due tipologie di materiali affiancati ma che per caratteristiche tecniche identificano due situazioni differenti: un nastro di pavimentazione in cubetti lungo tutto il perimetro delle mura, in corrispondenza della testa del muro, per un’ampiezza trasversale di 1,20 metri; una pavimentazione naturale tipo calcestre in graniglia calcarea addizionata a stabilizzata, per tutto il resto del percorso. Questa soluzione conferisce al percorso una piacevolezza visiva e un comfort ambientale e allo stesso tempo garantisce l’aerazione delle radici facendo sì che la tendenza all’affioramento delle stesse venga mitigata, evitando quindi fenomeni di rottura della pavimentazione.

Oltre al rinnovo delle pavimentazioni si sono inseriti nuovi arredi e riposizionate, per valorizzare gli scorci panoramici, le panchine esistenti in ferro e ghisa.

Nel bastione lato monte, particolarmente ombreggiato dal gruppo di lecci, sono stati inseriti alcuni essenziali tavolini con seduta in ferro, per incentivare l’uso dell’area, anche attraverso la possibilità di una futura alimentazione per hot spot wifi.dopo 2

Nel bastione più a mare stato posizionato un cartello informativo a leggio in acciaio con logo delle mura a taglio laser, recante cenni sulle emergenze storiche delle mura, corredati da mappa tattile del sito.

Questo bastione, più disadorno rispetto all’altro di monte, è stato dotato di iscrizioni nella pavimentazione recanti una frase celebre del Petrarca su Genova e l’indicazione delle fortificazioni che da questa posizione si possono apprezzare. Le scritte in masselli autobloccanti «I Poetari» sono state inserite in fasce rompitratta sempre in cubetti di porfido ricostruito.

inaug-mura-cappuccine-invio-6inaug-mura-cappuccine-invio-7inaug-mura-cappuccine-invio-14

inaug-mura-cappuccine-invio-15

> Clicca QUI per leggere cosa hanno scritto Repubblica e Il Giornale in merito a questa riqualificazione