Immagine decorativa: aiuola

Il CONCEPT    Il vento è protagonista dell’allestimento, accompagna il visitatore lungo il percorso in più declinazioni.  Il tema viene affrontato e sviluppato utilizzando elementi naturali ed artificiali che rappresentano la vegetazione soggetta all’azione del vento.

CONNESSIONI  La natura trae vantaggio dal vento, si innesca un rapporto di utilità per la propagazione della vegetazione.

CONTRASTI   quando la violenza del vento diventa un problema, la natura contrasta la forza del vento e soccombe ad essa. Il vento diventa elemento ostile.

Le aree destinate all’allestimento del Comune di Genova sono in Parco Gropallo nella zona sud-ovest per una superficie totale di 800 mq , l’allestimento è concepito in più scenografie

Scena 1 – la vela di Genova.  Sul fronte del viale principale una mosaicoltura raffigura un vascello spinto da un soffio di vento. La vela che domina l’allestimento é costituita da fioriture bianche e rosse a comporre il logo GENOVA. A margine del quadro fiorito sono posizionate piante di pregio della collezione del Comune di Genova (Cycas circinalis, Macrozamia moorei ecc.)

Scena 2 – il percorso del vento. Il visitatore potrà accedere al vialetto attraversando un portale simbolico, la porta del vento, la connessione vento e natura è descritta come connubio, sono riprodotti dei semi trasportati dal vento, soffioni e samare disposti a varie altezze lungo il percorso. Le folate di vento riprodotte con tela in maglia di acciaio portano frasi sul vento. La scenografia prosegue con l’ambientazione del bosco di felci arboree (Cyathea austalis), straordinaria collezione di proprietà del Comune di Genova. Si tratta di esemplari “storici”, fra i più alti d’Europa e quindi fra i più vecchi coltivati. Nel bosco delle felci il vento più impetuoso ha fatto incastrare delle tumbelweed, i cespugli che rotolano e si spostano per chilometri grazie alla forza del vento. Le felci arboree sono protette dai raggi solari diretti e da eventuali acquazzoni grazie ad un sistema di vele installate su una struttura di quattro pali a diverse altezze. Oltre alle felci sono presenti esemplari di Cibotium, Pandanus, Philodendron ecc sempre  della collezione di piante esotiche del Comune di Genova.

Scena 3 – quando il vento diventa tempesta. Il vento si trasforma in elemento ostile. Le folate di vento portano immagini della violenza abbattutasi sui Parchi di Nervi il 14 ottobre 2016. I Parchi sono stati gravemente danneggiati dalla tempesta “Windstorm” che ha comportato la perdita di un ingente patrimonio arboreo anche secolare. Una ceppaia conservata tra le tante ed immagini scattate nei giorni successivi, testimoniano l’evento.